Il Galateo

” IL GALATEO DELLA MILONGA ”

Testo (attribuito) a Carlos Gavito

 

1- Quando si entra nella milonga ed è in corso un ballo non si attraversa la sala e si cerca di raggiungere il più rapidamente possibile il proprio posto camminando lungo la disposizione dei tavoli per evitare di intralciare il passo alle coppie che stanno ballando.

2- Al tavolino, mentre è in corso un ballo, si cerca di stare in silenzio per non disturbare la concentrazione dei ballerini e per non coprire la musica.

3- E’ maleducazione parlare durante le comunicazioni del musicalizador e soprattutto durante le esecuzioni del complesso orchestrale.

4- La direzione del ballo è esclusivamente da destra a sinistra, quindi nel senso contrario a quello dell’orologio.

5- La coppia si muove sempre e soltanto in avanti sulla stessa linea ideale. Non ondeggia a destra e a sinistra, non taglia la strada ad altre coppie, non effettua alcun passo indietro.

6- Il tanguero prima di eseguire la salida, controllerà lo spazio disponibile di intorno a se, aspettando il momento corretto per inserirsi nel ballo, eviterà il passo 1 e inizierà direttamente col passo 2 della base.

7- Durante il ballo il tanguero evita sempre il passo indietro.

8- Il tanguero durante il ballo controlla sempre lo spazio davanti a sè, a destra e a sinistra per evitare lo scontro con altre coppie

9- Il tanguero si preoccupa di non condurre la propria ballerina addosso ad altre coppie

10- Se la milonga è affollata il tanguero evita in modo particolare di comandare alla propria ballerina il voleo medio e alto, ganci, etc.

11- Se la milonga è affollata la coppia non si ferma mai per eseguire una figura, se non negli spazi eventuali a fondo sala. La coppia che insiste nell’invadere lo spazio con figure può essere invitata ad abbandonare la milonga.

12- Le coppie avanzate evitano di creare imbarazzo alle coppie principianti e tollerano i loro errori. Le coppie principianti devono tenere presenti le regole della milonga.

13- Ai ballerini che non si conoscono si offre una cordiale accoglienza

14- I ballerini si salutano anche se non si conoscono

15- Quando si lascia la milonga non ci si scambiano i saluti creando gruppi nello spazio delle coppie che stanno ballando.

16- Non si parla mentre si balla un tango.

 

Aggiungiamo qualche consiglio in più ….

A- Invitare con entusiasmo e sorriso, non come ripiego alla noia

B- Evitare di invitare grondanti di sudore (alcuni ragazzi portano una maglietta di ricambio)

C- Non insistere ad invitare una donna che vi rifiuta

D- Al momento del primissimo abbraccio lasciare alla donna la scelta sul tipo di contatto (abbraccio)

E- Usare il primo tango per “testare” la ballerina e rimandare ai successivi tanghi i passi più elaborati

F- Durante il ballo non si impartiranno mai lezioni al proprio partner, e da un segnale capito male si proporrà subito un’altro passo senza commenti.

G- L’uomo sarà molto attento a lasciare i giusti spazi alla propria compagna di ballo, per permettergli di eseguire “adornos” a suo piacimento.

H- I principianti evitino di rimanere “accerchiati” al centro della pista.

I- E’ bene che, una volta invitata una dama, si balli con lei almeno due o tre balli (di solito è la durata di una “tanda”). Alla fine di ogni ballo la dama eviti di dire “grazie”, perchè ciò potrebbe essere inteso come un commiato o desiderio di troncare il ballo. Solo alla fine ci si scambierà qualche parola ed eventuali complimenti. al termine si accompagnerà la dama al proprio posto.

L- E’ consuetudine nel caso di una coppia consolidata, il primo e l’ultimo ballo della serata devono essere lasciati in esclusiva al proprio partner.

M- A fine tanda salutare con un sorriso e accompagnare la ballerina almeno fino a bordo pista.